Email marketing automation per e-commerce

Automatizzare i processi del tuo e-commerce ti consentirà di ottenere prestazioni migliori e gestire volumi di crescita senza aumentare le spese.


Nelle prossime righe ti farò alcuni esempi di come la marketing automation può essere applicata
all’email marketing e quali sono gli evidenti vantaggi che potrai trarne.

In generale, una strategia di email marketing automation applicata al tuo e-commerce renderà
autonome attività di raccolta del consenso, accoglienza e introduzione del contatto sulle
tue property online, attivazione a cliente e mantenimento.


L’email è il canale digitale preferito dai marketer per creare relazioni con il proprio pubblico di
riferimento e portare traffico alle proprie pagine web e sugli e-commerce. Secondo la ricerca di
Adobe Analytics del 2017, questo media risulta essere il terzo referral che converte di più sui siti
che vendono online.

Cos’è la marketing automation 

L’email marketing e la marketing automation sono due discipline diverse eppure molto spesso
vengono confuse per il loro stretto legame. 
La prima non è altro che il canale di marketing diretto che sfrutta la posta elettronica per veicolare
un messaggio in genere commerciale a una lista di contatti che hanno fornito il consenso
preventivo a ricevere questo tipo di comunicazioni.

La marketing automation è l’insieme di software multi-piattaforma perché oltre all’email riguarda
anche sms, social e altro, in grado di svolgere su programmazione, azioni semplici e ripetitive
grazie all’impiego dell’intelligenza artificiale.

Il grande beneficio dell’uso di questi sistemi nei processi aziendali sta nel potersi liberare da attività
manuali che sottraggono tempo a quelle più strategiche e creative.
A differenza dell’essere umano, una macchina non commetterà dimenticanze ed errori, in più sarà
in grado di svolgere con efficienza i compiti assegnati anche se i volumi di traffico dovessero
aumentare in modo esponenziale. 

La marketing automation, inoltre, è in grado di raccogliere informazioni aggiuntive rispetto ai dati di
cui in genere disponiamo sul comportamento degli utenti potendo creare segmentazioni accurate
e, di conseguenza, consegnare un’offerta ancora più personalizzata per ogni singolo
contatto.

 

Marketing automation nei processi aziendali

 

Si stima che il 15% del lavoro svolto da un commerciale in azienda (6 ore la settimana) sia investito nella gestione di incombenze amministrative come, ad esempio, inviare contratti e altra documentazione, fissare appuntamenti, spostare incontri già confermati e altro

Queste attività, se programmate attraverso sistemi di intelligenza artificiale, possono essere svolte in autonomia dai programmi e al commerciale resterebbe in questo ambito solo un ruolo di supervisione potendo liberare tempo per cercare nuovi potenziali clienti e prestare più attenzione verso quelli già acquisiti

Lead nurturing, segmentazioni, monitoraggio e analisi sono considerati gli obiettivi più utili della marketing automation mentre tra gli impieghi più diffusi compare al primo posto l’email marketing.

 

Perché fare email marketing automation

 

Negli ultimi anni, quasi tutte le piattaforme di email marketing sono state aggiornate a una versione comprensiva di scenari automatici (workflow) che, probabilmente, avrai già inclusi nel tuo piano di abbonamento

Ciò semplifica anche, per i meno esperti, l’integrazione tra le due discipline visto che molte piattaforme di invio newsletter suggeriscono dei percorsi guidati nell’attivazione delle automazioni più semplici e usate

Secondo la ricerca “Marketing automation statistics overview” riportata da Emailmonday, il 55% dei marketer che si occupa di e-commerce utilizza l’email marketing automation e un altro 25% sta pianificando di farlo nei prossimi mesi

Le automazioni più usate dai siti che vendono online, sono:

 
  • Messaggio di benvenuto per ogni nuovo iscritto all'e-commerce

  • Messaggio di benvenuto per ogni nuovo cliente

  • Messaggio di richiesta recensione alcuni giorni dopo l'acquisto

  • Messaggio di presentazione di prodotti correlati alcuni giorni dopo l'acquisto

  • Messaggio di carrello abbandonat

    Tramite l’email marketing automation è quindi possibile inviare promozioni dedicate indirizzate a specifici segmenti del database e/o attivare brevi scenari di nutrimento che presentano più alte percentuali di conversioni.

 

Email marketing automation per e-commerce

 

Come già accennato poco sopra, dopo avere integrato il proprio sito e-commerce

a una piattaforma email e automation, è possibile attivare workflow tramite procedure guidate sugli eventi più frequenti che coinvolgono i nostri utenti.

L’intelligenza artificiale incamera dati, attribuisce punteggi ed etichette speciali in base alle interazioni degli utenti sui nostri contenuti, ad esempio, clic su link e visite a sezioni specifiche dell’e-commerce come una scheda prodotto o la pagina delle offerte

Su queste informazioni, potremmo programmare dei funnel automatici di nutrimento anche in base all’interesse mostrato per specifiche categorie dell’e-commerce.

​​​​​​​Se ancora non lo hai fatto, dovrai scegliere una piattaforma email e automation, ottimizzare la tua newsletter, e iniziare subito ad attivare i tuoi primi scenari automatici per scoprire quanto e come il tuo e-commerce potrà beneficiarne.

L'articolo è scritto da Maura Cannaviello consulente esperta e formatrice email marketing, autrice del libro "Email Marketing Automation: il motore che accelera il rapporto con i clienti e le vendite" e della guida "Crea Newsletter con Mailchimp".

Trovi Maura sul blog maura.it e sul sito emailefficace.it.

​​​​​​​